Eurocluib

Il mio viaggio tra i vinti

Il mio viaggio tra i vinti

AUTORE: Giampaolo Pansa

PAGINE: 328

CODICE PRODOTTO: 845321

EDIZIONE: RIZZOLI EDITORE

PREZZO EDITORE: 20.00 €

PREZZO OFFERTA: 6.90 €



Il "revisionista" torna sulla strada degli sconfitti per cercare la verità.

A quindici anni dal Sangue dei vinti continua a riscrivere la storia della Resistenza, documentando le violenze dei guerriglieri partigiani.



Nel 2003 Il sangue dei vinti raccontava delle uccisioni sommarie di fascisti, commesse dai partigiani tra il 25 aprile del 1945 e gli ultimi mesi del 1946. Da allora Pansa ha indossato l´abito del revisionista e, in quello che è diventato un vero e proprio ciclo, non ha mai smesso di approfondire il tema. Anche quest´ultimo libro appartiene alla schiera e, come dichiara il titolo, nasce da un viaggio tra gli sconfitti della guerra: non solo neri, ma anche bianchi (monarchici, cattolici, liberali) e soprattutto rossi. Molti furono coloro che ripararono nell´Est e finirono rinchiusi nei gulag. Molti coloro che vennero ammazzati perché rifiutarono di sottomettersi al PCI. Molte le donne stuprate o uccise per il solo fatto di avere un parente fedele a Mussolini. Quello di Pansa, tuttavia, è anche un viaggio nel proprio passato: l´infanzia sotto i bombardamenti, gli anni dell´adolescenza e della sua educazione sentimentale. "Storie che possono sembrare inventate" e sono in realtà tutte vere, capaci di raccontare come eravamo e come siamo.

Giampaolo Pansa, nato a Casale Monferrato nel 1935, scrive su "La Verità" e ha pubblicato numerosi saggi e romanzi di grande successo. Tra ultimi ricordiamo: Sangue, sesso, soldi, Bella ciao, Eia eia alalà, La destra siamo noi, L´Italiaccia senza pace, Il rompiscatole, Vecchi, folli e ribelli e L´Italia non c´è più.

"Nel nuovo libro di Giampaolo Pansa il tema dominante è la bestialità con cui qualcuno si rivale su qualcun altro, a torto o a ragione".
Corriere della Sera